Principale Consigli di vita10 modi per superare le tue emozioni negative

10 modi per superare le tue emozioni negative

Consigli di vita : 10 modi per superare le tue emozioni negative

Abbiamo attraversato tutte situazioni che ci sopraffanno, situazioni che generano in noi un senso di impotenza che ci invade. Ma l'importante è sapere come reagiamo a queste situazioni. Abbiamo la capacità di affrontarli in modo positivo? O semplicemente reagiamo negativamente? In genere, questo tipo di situazioni genera in noi una serie di pensieri negativi che non fanno altro che feedback del nostro comportamento.

Al fine di trasformare questi pensieri negativi in ​​reazioni e comportamenti positivi, dobbiamo cercare di identificarci e lavorare con loro per migliorare. Ecco alcune istruzioni che ti aiuteranno a identificare questi pensieri negativi e quindi a combatterli.

Manifestazione.

Quando abbiamo un pensiero negativo di solito è accompagnato da un cambiamento nel nostro umore. Le manifestazioni sono diverse: possiamo essere nervosi, arrabbiati, anche in alcuni casi, ansiosi. Anche il nostro corpo partecipa alla nostra risposta: tremiamo, sudiamo e il cuore batte più forte del solito.

Pensieri negativi.

Quando affrontiamo una situazione che causa tensione e disagio, una serie di pensieri negativi spesso ci invade. Spesso questi pensieri sono accompagnati da comportamenti come scappare dalla situazione, gridare o semplicemente tacere. Devi iniziare a lavorare con questi pensieri. Controllarli in modo tale da non generare in te quelle reazioni e trasformarle in aspetti positivi.

Ulteriori letture: 7 modi in cui il pensiero negativo ti rovinerà la vita

Identificazione.

Prenditi del tempo per pensare ai pensieri negativi che ti vengono in mente. Fai un elenco di tutti, non importa quanto insignificanti possano sembrare. Inoltre, cerca di identificare quali sono i sentimenti che ognuno di essi genera. Alcuni possono causare tristezza, rabbia o impotenza. Cerca di differenziare ogni pensiero con i suoi rispettivi sentimenti.

Origine.

Prova a determinare ogni situazione che ha generato il pensiero negativo. È importante essere in grado di differenziare i momenti che scatenano questo tipo di pensieri. Il problema non è quello che hai detto o quello che succede, ma il rapporto che hai con la tua vita. Può succedere che ti ricordi qualche tappa della tua vita. O che ritieni di essere sottovalutato. O che non ti fidi di te stesso. È essenziale provare a rilevare l'origine per poterla superare.

Ulteriori letture: 5 cose da fare quando pensi che la vita faccia schifo

Prevenzione.

Dopo aver identificato l'origine e il fattore scatenante di ogni pensiero negativo, puoi prevenirli. Prova a sostituirli con pensieri positivi e prova a vedere la realtà da un'altra prospettiva. Molte volte, parlare con qualcuno di cui ti fidi, ci permette di guardare le cose da un'altra prospettiva e modificare il nostro comportamento. Prova a eseguire questo esercizio con dedizione e frequenza, in quanto non è un compito semplice.

Sii consapevole di come crei le tue emozioni.

Sii consapevole di come crei le tue emozioni (e quindi hai un grande controllo su di esse). Ricorda che la maggior parte delle nostre emozioni negative non sono generate dagli eventi, ma dal significato che diamo loro. Poiché il modo in cui pensiamo e interpretiamo la nostra realtà sono modelli di abitudine appresi, è qualcosa che possiamo imparare a controllare.

Ulteriori letture: è necessario positività. Leggi questo!

Sii consapevole del tuo modo di parlare

Sii consapevole del tuo modo di parlare (sia te stesso che gli altri) e cerca di migliorarlo. Quando generiamo più emozioni negative del necessario, linguaggio speciale identificabile, di solito è ciò che causa tali situazioni. Un linguaggio duro, estremo, assolutista e lamentoso pieno di "Sempre" "Mai" "Tutto" "Niente" "Dovrei" "Devo" "Certo che ... sarà orribile ... il peggio accadrà ... Non sarò in grado di sopportare ... e se fosse successo a me? ”Puoi persino imparare a scoprire quanti insulti e parolacce usi con te stesso durante il giorno. Sarai sorpreso di quante emozioni negative provochino questo linguaggio che abbiamo così tanto.

Impara a essere un realista positivo.

Essere positivi non significa guardare realisticamente il mondo attraverso occhiali colorati di rosa in cui tutti sono emozioni positive e trascurano i problemi e i pericoli. Significa avvicinarsi alla vita. Concentrarsi su soluzioni e possibilità, piuttosto che su aspetti allarmanti o difficili. Ricorda che i tre nemici del realismo positivo con cui devi combattere sono l'anticipazione negativa, il vittimismo e la ricerca di capri espiatori. Se li batti, salverai molte emozioni negative nella tua vita.

La necessità di approvazione

Elimina l'eccessiva necessità di approvazione, una delle maggiori fonti gratuite di emozioni negative (ansia, frustrazione, scoraggiamento).

Ulteriori letture: 5 regole per rimanere positivi in ​​una situazione negativa

Le emozioni negative sono solo una parte di te.

Sii molto consapevole che le emozioni negative sono una parte fondamentale dell'essere umano. Senza tristezza, rabbia, paura, dolore non saremmo ciò che siamo. Senza la sofferenza che stiamo provando così tanto da evitare oggi, non raggiungeremmo mai i nostri obiettivi, né cresceremmo come persone, né saremmo cinema, letteratura o filosofia. Se eviti paradossalmente le tue emozioni negative, avrai molto di più.


Categoria:
Lucie Fink - Come provare nuove cose ha cambiato la sua vita
30 segni di abuso emotivo in una relazione